Venezia 3310 - DEATH TO MILLENNIALS

E se i giovani del 2050 ce l'avessero con i Millennials e la Generazione Z come oggi i giovani ce l'hanno con i Boomer?

Venezia 3310 – DEATH TO MILLENNIALS è la mia prima graphic novel autoconclusiva. Un progetto a episodi, interamente gratuito, che uscirà qui e sulla mia newsletter. Una storia dark, distopica, indipendente, neo-luddista, che prende a piene mani da Akira, Blade Runner, Matrix e l’inventario cyberpunk e cipherpunk.

 

Meta Venezia, ottobre 2051.

Venezia, interamente sommersa dalle acque, è stata ricostruita da un consorzio di multinazionali, la più potente delle quali è la DreamEater Corporation, ideatrice di Nea, una super-app globale onnipotente, onnipresente e onnisciente. Tutto si svolge all’interno di Nea: informazione, intrattenimento, affettività, sistema bancario, elezioni, forze dell’ordine.

Alcuni giovani, animati da forti ideali romantici e rivoluzionari, decidono di vivere al di fuori del sistema di Nea, occupando stabili abbandonati e riunendosi in circoli dove leggono, parlano, suonano e usano tecnologia dei primi anni Duemila, prima del Grande Balzo. Nei sobborghi di Meta Venezia ha sede il Circolo 3310, dove le parole chiave sono tre: DEATH. TO. MILLENNIALS.