Realizzo racconti illustrati sulla difficoltà di diventare adulti e sui sogni che diventano rimpianti.

Mangiasogni è un esploratore misterioso e solitario, che casualmente, in una notte buia e tempestosa di inizio gennaio, ha intrapreso un viaggio alla scoperta del Lato Oscuro della nostra Epoca.

Quello che era iniziato come un percorso introspettivo e intimo, spinto dal desiderio di raccontare una fase di cambiamento della propria vita, è presto diventato il mezzo per esplorare le tante sensazioni oscure e angoscianti che si annidano in ciascuno di noi, e in tutti noi come collettività.

Prendendo ispirazione dai villain dei film, dagli scenari tetri di Kentaro Miura, Tim Burton, Castlevania, dalle carte collezionabili e dalla cultura pop, anime e videogame anni Novanta, il mondo di Mangiasogni contribuisce a plasmare un immaginario cupo e introspettivo, dove prendono vita mostri e creature più realistiche di ogni incubo notturno.

In oltre 500 racconti illustrati pubblicati sui social, trovano spazio temi importanti come la paura verso il futuro, la nostalgia, l’ansia da prestazione, le pressioni sociali, il senso di inadeguatezza, le crisi ambientali, economiche e demografiche; le disuguaglianze, la dipendenza tecnologica, il desiderio di immaginare un mondo migliore e la frustrazione nel dover vedere disattese le proprie aspettative.

Il desiderio di Mangiasogni è quello di raccontare gli strani tempi di distacco e disillusione che viviamo.

Mi trovi anche su HuffPost Italia, su Vanity Fair Italia e su UNICEF Italia

Mi trovi su questi canali

Lettere da una civiltà in declino

La mia newsletter gratuita e mensile, dove ogni mese scrivo riflessioni su argomenti sempre diversi. Fingendomi un tenebroso sopravvissuto in un mondo in declino, mando ogni mese delle lettere a un anonimo destinatario, per raccontare alcuni pensieri e fenomeni del particolare mondo in cui viviamo.